Translate

La prima nidiata di merli del 2016

Aprile 2016




10 aprile - Sono già grandicelli i quattro i piccoli di merlo nati  nel nostro giardino. Per questa prima nidificazione, la coppia di merli ha scelto il vecchio nido che si trova internamente alla siepe di lauro, proprio di fronte alla finestra del salotto di casa. Questo è un nido che di solito veniva occupato dai merli nelle successive nidiate dell'anno. Per le prime nidiate essi preferivano un altro nido, costruito sempre all'interno del lauro, ma a qualche metro di distanza da questo. Purtroppo quel nido è stato distrutto l'anno scorso, molto probabilmente da un gatto. Esiste anche un terzo nido sul retro di casa,  ma viene poco usato.

12 aprile - ore 7:00 - C'è grande allarme. La coppia di merli schiamazza e svolazza ripetutamente in direzione della casa di un vicino. Ci sono i loro due gatti in giardino, la gatta nera ed il maschio bianco-nero. Non sembra però che abbiano combinato qualche "guaio" perché sono tranquilli e seduti.
Nel nido però i piccoli di merlo non ci sono più.
Fra il fitto fogliame del lauro, il cinguettio di un piccolo ci fa però sperare che tutti i piccoli siano salvi e nascosti. Intanto l'allarme sembra cessato. I loro genitori, forse rassicurati dalla nostra presenza, interrompono gli schiamazzi ed iniziano a cercare cibo in giardino. Buon segno! 
La sera individuiamo un piccolo fra i rami del lauro, sul retro di casa.

13 aprile - ore 12:00 - C'è di nuovo allarme e gli schiamazzi provengono proprio dal retro di casa. Effettivamente c'è il gatto bianco-nero dei vicini che, vista la mia presenza, se la dà a "gambe". Scampato il pericolo, torna la tranquillità. 
Ascoltando i lievi cinguettii dei piccoli riesco ad individuarli. Sono almeno tre. Uno è fermo sul reticolato di confine e si mimetizza fra il fogliame del gelsomino, un altro saltella fra i rami del lauro, un terzo svolazza e dal lauro si sposta su un ramo del nostro faggio ad alcuni metri di distanza.




Ore 15:00 - il piccolo sul reticolato praticamente non si è mosso.
Ore 19:00 - c'è solo un piccolo sul faggio.Gli altri non li vedo.





14 aprile - ore 7:00 - E' piovuto forte tutta la notte. I merli con le prime ore di luce hanno iniziato a schiamazzare e svolazzare ma sono lontani dalla nostra abitazione, sono oltre le villette a schiera dei nostri confinanti.  Purtroppo non li possiamo aiutare.

Ore 9:00 - Un piccolo, forse quello che se ne stava sempre fermo sul reticolato, lo troviamo morto. Il dispiacere è grande, ancor di più se pensiamo che possa aver sofferto. Non ha ferite, è solo bagnato dalla pioggia. Potrebbe essere stato malato e la pioggia fredda della notte probabilmente ha anticipato il suo destino. Povero amore. 
Durante tutta la giornata gli schiamazzi lontani dei genitori sono stati quasi continui. Mamma mia, che stress!!!


15 aprile - ore 9:30 - C'è fra i rami della siepe di photinia, lato sud di casa,  un piccolo viene alimentato da papà merlo che ha appena preso un vermiciattolo dal nostro giardino. Sono tornati! Speriamo che ci siano anche gli altri tre fratellini. e che col passare dei giorni abbiano ormai raggiunto una certa autonomia che permetta loro di essere meno vulnerabili. Buona fortuna bimbi.


video
7.4.2016 - La nidiata

video
13.4.2016 - Il gatto bianco-nero dei vicini di casa

video
13.4.2016 - Uno dei quattro piccoli di merlo




La versione rosso-arancio del Chaenomeles ha trovato dimora in giardino

4 aprile 2016

video


Il giardino si è arricchito di un nuovo colore. Accanto al Chaenomeles bianco, Francesco ha piantato un altro Chaenomeles  dalla tonalità rosso-arancio